ASSOCIAZIONE O.N.L.U.S. FERITI E VITTIME DELLA CRIMINALITà E DEL DOVERE

FERVI[damente] CREDO nella solidarietà

 
Stampa
mercoledì 1 luglio 2020
Carabiniere investito, solidarietà di Fervicredo!

“Punire severamente i responsabili, la vita di un Servitore dello Stato deve essere tutelata in ogni modo. Vicini alla sua famiglia”  
 
“Oggi l’ennesimo terribile attentato alla vita di un Servitore dello Stato, rimasto gravemente ferito nell’espletamento del proprio dovere. E’ terribile recarsi a lavoro nell’interesse di tutti i cittadini, per garantire la sicurezza altrui, e non poter far ritorno a casa per via della violenza inaudita di criminali senza scrupoli. Siamo vicini al carabiniere che è stato travolto da ladri in fuga, e preghiamo che le sue condizioni possano migliorare rapidamente fino a completa guarigione”.  Mirko Schio, Presidente dell’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere), esprime così la solidarietà propria e dell’intera onlus al carabiniere di 48 anni che, a Mordano, in provincia di Bologna, è stato investito da due malviventi i quali, invece di fermarsi all'alt della pattuglia, hanno accelerato e sono scappati.  “La medesima convinta e piena solidarietà vogliamo esprimerla ai familiari del militare – aggiunge Schio – che ne condividono sacrifici e paure, sapendo che la forza del loro amore sarà ciò che lo trascinerà al sicuro, riportandolo presto a casa. Ma serve di più. Serve che lo Stato si faccia carico seriamente e convintamente dell’incolumità e del benessere dei propri operatori in divisa. La vita di un Servitore dello Stato deve essere tutelata in ogni modo possibile, anche e soprattutto garantendo che chi vi attenta sia punito severamente e concretamente. Ora aspettiamo che i responsabili della grave aggressione di oggi siano identificati, rintracciati e condannati, e che la loro pena sia certa e realmente scontata. E’ indispensabile che si reagisca con incisività nei confronti di chi pensa di poter vivere fuori da ogni regola accanendosi su chi porta la divisa, perché un operatore in divisa è un uomo ed al tempo stesso rappresenta lo Stato e le sue istituzioni, e gli si può chiedere di mettere a repentaglio tutto per il bene comune solo quando si è pronti a difenderlo fino in fondo”.  

Allegati
» scarica il comunicato

giovedì 21 maggio 2020
Fervicredo ha incontrato il sottosegretario al Lavoro!

“Lavoriamo insieme per superare vessazioni burocratiche in danno delle Vittime del Dovere” 
  
Superare insieme “vessazioni burocratiche” che ancora penalizzano in modo inaccettabile le Vittime del Dovere. E’ questo il proposito espresso da Francesca Puglisi, sottosegretario al Lavoro e Politiche Sociali, nell’ambito dell’incontro con i rappresentanti dell’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere), teso all’individuazione delle più stingenti problematiche che necessitano di interventi decisi e strutturali da parte del Governo “perché si renda almeno minimamente indietro – ha detto Mirko Schio, Presidente di Fervicredo - parte della dedizione dimostrata da Servitori dello Stato che hanno pagato il prezzo più alto possibile per adempiere al proprio Dovere”.  Alla riunione con il sottosegretario hanno preso parte, oltre al Presidente Schio, anche il Segretario di Fervicredo, Paolo Petracca, nonché l’avvocato Loredana Bizzarri, consulente della Onlus.

Allegati
» leggi il comunicato

lunedì 27 aprile 2020
Poliziotto morto a Napoli, cordoglio di Fervicredo

“Vittima del Dovere esempio di generosità al servizio degli altri. Ci stringiamo ai suoi Familiari”  

“Ancora un giorno nefasto per l’Italia che, purtroppo per l’ennesima volta, perde uno dei suoi migliori figli a causa di un Dovere portato avanti fino all’ estremo sacrificio. Ancora una volta piangiamo per un Servitore dello Stato che ha vestito con onore la divisa, con generosità, con mirabile voglia di fare. Ancora una volta la violenza insensata e brutale ha annientato in un solo atroce istante una vita preziosa, per il paese intero, per la Polizia di Stato, ma soprattutto per i suoi Familiari chiamati a una prova di coraggio che sembra travolgerli. Una Famiglia a cui ci stringiamo con tutta la solidarietà e la forza possibili, nel tentativo di fargli giungere il nostro abbraccio”.

Allegati
» leggi il comunicato

sabato 21 marzo 2020
Cordoglio di Fervicredo per i deceduti fra le Forze dell’Ordine

“Solidarietà alle famiglie e massima vicinanza a chi rischia ogni giorno per il bene comune” 
 
“Un vero eroe? E’ colui che continua a fare il suo Dovere sapendo che può costargli la vita, e che proprio per questo la perde. Eroi oggi sono gli Appartenenti alle Forze dell’Ordine che ci hanno lasciato da quando il covid19 ha sconvolto l’esistenza di tutti, Vittime di quell’amore verso il prossimo e verso la divisa che anima un vero Servitore dello Stato. Il nostro primo pensiero corre alle loro famiglie, soprattutto ai figli che un destino assurdo ha voluto mettere così a dura prova proprio mentre ricorreva la festa del papà. Ed un pensiero altrettanto forte, di solidarietà e vicinanza, va alle migliaia di donne e uomini che quotidianamente si spendono per il bene comune, nella piena coscienza dei rischi che corrono in prima persona e cui espongono i propri familiari”.

Allegati
» leggi il comunicato

domenica 12 gennaio 2020
Fervicredo all’inaugurazione del nuovo cippo in onore de sovrintendente di Polizia Antonio Lippiello

Un nuovo cippo commemorativo in memoria del sovrintendente della Polizia di Stato Antonio Lippiello, Vittima del Dovere, campeggia ai piedi dello svincolo Castellana della tangenziale di Mestre, nello stesso luogo in cui sorgeva già il vecchio cippo distrutto da un vandalo lo scorso aprile.  Fervicredo non poteva che essere presente: “Finalmente quel monumento è di nuovo al suo posto – ha affermato Mirko Schio, Presidente dell’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere) -, non avevamo pace da quando il precedente era stato fatto a pezzi, perché certe cose sono più che simboli, hanno un significato che racchiude in sé il senso del rispetto e della gratitudine che è dovuta a chi ha dato la vita nell’adempimento del Dovere. E oggi che ricorrono i venti anni dalla morte di questo eroico servitore dello Stato siamo particolarmente soddisfatti che il cippo che ne onora la memoria sia tornato al suo posto, come imperitura indicazione di un vero esempio per tutti noi, specialmente i nostri giovani”. 

Allegati
» leggi il comunicato

martedì 12 novembre 2019
Iraq, solidarietà di Fervicredo ai militari feriti

“In pochi mesi Vittime in tutto il Comparto Sicurezza e Soccorso, ora sostenerle in tutto e subito. No a vergognose attese e disparità di trattamento”

“Siamo profondamente vicini ai nostri militari italiani feriti in Iraq, ed anche alle loro Famiglie di cui conosciamo bene l’angoscia e il dolore. Siamo loro vicini senza retorica ma con la concreta consapevolezza di cosa significhi perdere ciò che si ha di più importante, la salute, a causa del Dovere. Siamo loro grati, soprattutto, per l’onore con cui continuano fedelmente a credere nella loro missione, assolvendo un Dovere che, a chi appartiene al Comparto Difesa e Soccorso pubblico, non di rado può costare la vita”.

Lo afferma Mirko Schio, Presidente dell’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere), a seguito del grave ferimento di cinque militari italiani avvenuto in Iraq.


Allegati
» leggi il comunicato

venerdì 25 ottobre 2019
Fervicredo e Aigesfos, concluso il primo seminario post-incidente

Schio: “Divenga un’iniziativa stabile interforze”. Lucchetti: “A disposizione delle Vittime una tecnica innovativa straordinaria”
Si è concluso il primo seminario Post- incidente critico per Operatori delle Forze dell’ordine e del Soccorso organizzato a Venezia da Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere) e Aigesfos (Associazione Italiana per la Gestione dello Stress nelle Forze dell'Ordine e del Soccorso), con l’ausilio del professor Roger Solomon, consulente di numerosi Enti di Polizia negli Stati Uniti e in Europa. Una tre giorni di attività dirette agli iscritti, tutti accomunati dall’aver vissuto gravi eventi in servizio, cui Fervicredo e Aigesfos hanno voluto fornire un aiuto, un sostegno concreto per uscire, assieme ai propri Familiari, dalla palude del trauma.
“Questa è una delle principali finalità di Fervicredo – ha spiegato alla conferenza stampa tenutasi al termine del Seminario Mirko Schio, Presidente dell’Associazione -. Dedichiamo parte delle nostre attività a fornire sostegno nella quotidianità, personale e lavorativa, alle Vittime e ai Familiari, perché è importante proprio come il fatto di preservare e onorare il ricordo, o di affiancarli nei labirinti della burocrazia per tutelarne i diritti. E devo dire che questa esperienza è stata davvero significativa, perché ci sono tante Vittime di eventi legati a questo delicatissimo lavoro del Comparto sicurezza che avrebbero bisogno di assistenza e non ce l’hanno. Anzi, a ragionare sul valore di questi momenti di confronto e recupero il pensiero è che dovrebbero diventare attività svolte stabilmente, magari sulla base di un accordo interforze, perché consentono di recuperare al sistema operatori che hanno un valore inestimabile”.

Allegati
» leggi il comunicato

mercoledì 23 ottobre 2019
Fervicredo e Aigesfos seminario Post- incidente critico

La Fervicredo, unitamente all’Aigesfos (Associazione Italiana per la Gestione dello Stress nelle Forze dell'Ordine e del Soccorso), ha organizzato a Venezia per i giorni 23-24-25 ottobre, il primo seminario Post- incidente critico per Operatori delle Forze dell’ordine e del Soccorso. Un’iniziativa in cui ci si avvarrà dell’altissima figura professionale del professor Roger Solomon, consulente di numerosi Enti di Polizia negli Stati Uniti e in Europa, e di cui sarà reso un dettagliato resoconto nel corso della conferenza stampa organizzata per venerdì 25, alle ore 12, presso il Centro Cardinal Urbani (via Visinoni 4/c – Venezia-Zelarino).

“E’ la prima volta che si realizza un’iniziativa come questa – spiega Mirko Schio, Presidente dell’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere) -, che rappresenta un importante aiuto per chi ha vissuto gravi eventi in servizio ed è per noi un atto concreto a sostegno delle Vittime del Dovere e dei loro Familiari. E, purtroppo, dobbiamo dire che mai momento storico fu più appropriato per realizzarlo, considerata la grave recrudescenza criminale che investe gli appartenenti alle Forze di Polizia e che ha fatto registrare così tanti drammatici eventi negli ultimi tempi”.


Allegati
» leggi il comunicato

sabato 5 ottobre 2019
Agenti uccisi a Trieste, Fervicredo vicina ai Familiari.

“Conosciamo e condividiamo il loro dolore. E’ una tragedia immane e chi è responsabile deve pagare in maniera severissima”
Siamo profondamente, totalmente sconvolti per quanto accaduto a Trieste, dove ancora una volta si è consumata una tragedia immane ai danni di Servitori dello Stato intenti a svolgere il proprio Dovere. La nostra vicinanza e la nostra solidarietà vanno ai Familiari dei due agenti deceduti, ed anche al loro collega rimasto ferito.

Allegati
» leggi il comunicato

mercoledì 11 settembre 2019
Permesso all’assassino di Della Corte per i suoi 18 anni!

Fervicredo: “Un premio dopo appena un anno per andare a una festa? Scatena vergogna e mancanza di fiducia nell’ordinamento”

“Leggiamo con profondo sdegno del permesso premio concesso addirittura per una festa di compleanno a colui che è stato riconosciuto come assassino di Francesco Della Corte e, immediato, ci invade un forte sconforto nel pensare a quale dolore ciò avrà causato ai familiari di questa Vittima del Dovere. Ma non solo. Perché da cittadini prima di tutto, e poi da persone che hanno scelto di dedicarsi alle Vittime e ai loro familiari, questa cosa sconcerta anche noi di Fervicredo. E’ davvero assurdo che, dopo appena un anno di pena, a chi si ritiene abbia ucciso una persona venga dato un ‘premio’, e secondo noi inconcepibile anche nel solco del concetto di rieducazione tipico della procedura per i minorenni. 

Allegati
» continua a leggere

lunedì 9 settembre 2019
Fervicredo al Premio Internazionale della Bontà a Reggio Calabria

Schio: “Abbiamo consegnato questi riconoscimenti alle persone per esaltare i valori altissimi che hanno saputo incarnare”

C’era anche l’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere) fra i protagonisti di questa edizione del Premio internazionale della bontà, tramite il quale il “Comitato della Croce di Cavarzere” (Ve) assegna un riconoscimento a chi si è distinto in attività tese all’aiuto del prossimo, nato nel lontano 2002 e diventato, grazie anche alla collaborazione delle Forze dell’ordine e di organizzazioni regionali, uno strumento per rendere note vicende di una quotidianità molto difficile e impegnativa che meritano di essere indicate come esempio. E quest’anno la manifestazione, già ospitata in molte città d’Italia, si è svolta a Reggio, a testimonianza di un legame di solidarietà e amicizia tra il Veneto e la Calabria, ed è stata dedicata a tutti i Magistrati, appartenenti alle Forze di Polizia e a tutte le Vittime della criminalità e del terrorismo, che hanno perso la vita per adempiere al loro dovere e affermare i valori universali della Legalità e Giustizia.

Allegati
» continua a leggere

sabato 20 luglio 2019
Carabiniere ferito a Terni, solidarietà di Fervicredo

“Chi presta servizio in strada rischia la vita ogni istante e non ha tutele”

“Esprimiamo la nostra piena e totale solidarietà al carabiniere ferito a Terni, colpito da un criminale che gli ha sparato addosso durante un banale controllo. Mentre ci auguriamo che questo valoroso militare possa guarire al più presto e tornare alla sua vita, non possiamo non rilevare quanto atroce sia il rischio che corre chiunque presta servizio in strada per garantire ordine e sicurezza ai cittadini. Un rischio continuo, subdolo, rispetto al quale i Servitori dello Stato non sono adeguatamente tutelati, specie considerato che l’aggressività e l’imprevedibilità dichi si accanisce sugli operatori in divisa è sempre più evidente e sfacciata.

Allegati
» leggi il comunicato

mercoledì 3 luglio 2019
Il Comandante interregionale “Vittorio Veneto” dell’Arma in visita alla Fervicredo

Il Generale Bernardini: “Fate un grande lavoro”. Schio: “Un’attenzione che ci riempie di orgoglio”

Questa mattina si è recato in visita presso la sede della Fervicredo il Comandate interregionale “Vittorio Veneto” dell’Arma dei carabinieri, Generale c. a. Enzo Bernardini. L’alto ufficiale, accompagnato al proprio entourage, è stato accolto dai componenti della segreteria, con in testa il Presidente della onlus (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere), Mirko Schio.

“Una visita che ci ha onorati – ha commentato Schio -, in quanto testimonianza della considerazione riservataci dal Generale Bernardini, la cui straordinaria caratura personale e professionale è stata pari alla cordialità e al calore che ci ha voluto manifestare.

Allegati
» leggi il comunicato

lunedì 1 luglio 2019
Carabiniere e Poliziotto accoltellati in servizio

Fervicredo: “Sacrifici non ricambiati, operatori non abbastanza tutelati. Basta frasi di solidarietà e vuoti attestati di stima, fare di più”

“Bisogna fare di più. Bisogna fare di più per tutte le donne e gli uomini del Comparto Sicurezza, i quali mantengono in piedi una democrazia che trova proprio in loro il suo punto di forza, il suo maggior valore, i suoi più fedeli Servitori. Due uomini in divisa accoltellati in due giorni in distinti servizi apparentemente ordinari, non particolarmente pericolosi, assolutamente routinari, la dicono molto lunga sui reali pericoli e sui sacrifici che questo lavoro comporta. Sacrifici non ricambiati, ma anzi troppo spesso dati per scontati, e di conseguenza operatori non abbastanza tutelati.

Allegati
» leggi il comunicato

lunedì 17 giugno 2019
Carabiniere travolto e ucciso a Bergamo.

Fervicredo: “Dolore immenso, un sacrificio in nome di tutti noi. Grazie Emanuele”

“Grazie Emanuele. Grazie di esserti sacrificato ogni giorno per tutti noi, fino a rimanere Vittima del tuo Dovere al quale hai tenuto fede fino in fondo. Grazie questo Paese avrebbe dovuto dirtelo prima, continuamente, da vivo. Oggi che la tua vita è stata travolta e spezzata, a questo grazie si aggiunge anche una richiesta di perdono, perché ti sei dovuto immolare per arginare le disastrose conseguenze del comportamento assurdo, scellerato, ignobile di chi non ha saputo dare abbastanza valore alla tua esistenza e al tuo servizio da fermare la sua folle corsa”.

Allegati
» continua a leggere

domenica 16 giugno 2019
Congresso nazionale dell’Associazione di Medicina legale per la Pubblica amministrazione

Il Presidente di Fervicredo fra i relatori del Congresso nazionale dell’Associazione di Medicina legale per la Pubblica amministrazione: “Tanto è stato fatto, ma tanto ancora da fare”   

L’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere) è stata fra protagonisti dell’edizione 2019 del Congresso organizzato dall’Associazione nazionale di Medicina legale per la Pubblica amministrazione, che si è svolto ieri e oggi, 14 e 15 giugno, a Paestum sul tema “La Medicina legale della Pubblica amministrazione tra diritto e nuove esigenze delle tutele sociali”.  

Allegati
» leggi il comunicato

martedì 11 giugno 2019
Vigile del fuoco morto, cordoglio di Fervicredo

“Perdiamo un eroe silenzioso, ma non lo dimenticheremo e lo onoreremo sempre”   

“Esprimiamo profondo cordoglio per la morte del valoroso Vigile del Fuoco che questa notte è rimasto Vittima del proprio dovere, mentre garantiva la sicurezza di tutti. E vogliamo manifestare la nostra vicinanza ai suoi Familiari, ai suoi amici, e ai suoi colleghi. Questo è un giorno terribile, di quelli che non dovrebbero mai arrivare, ma che purtroppo invece continuano ad accadere perché tanti sono quei Servitori dello Stato che danno tutto se stessi per il bene comune, lasciando in un solo momento orribile proprio come questo il Paese molto più povero”.  

Allegati
» continua a leggere

lunedì 10 giugno 2019
Fervicredo dopo le parole offensive verso Falcone e Borsellino in Rai

“In televisione invitare Familiari e Vittime del Dovere, e cioè chi ha davvero qualcosa di buono da dire alla collettività”

Che in circolazione ci siano purtroppo esempi di vite vissute all’insegna dell’incultura, della superficialità e della denigrazione degli esempi più positivi della nostra storia lo sappiamo bene. Ciò che ci lascia davvero basiti, però, è che certe persone vengano scelte come coloro da mandare in televisione, oltre tutto quella del servizio pubblico, a dire non si sa bene cosa di utile alla cittadinanza

Allegati
» leggi il comunicato

mercoledì 22 maggio 2019
Giovedì 23 maggio, a San Luca, si celebra l’anniversario della strage di Capaci e di tutte le Vittime di ogni forma di criminalità.

Fervicredo: “Lavoriamo da Nord a Sud per tenere viva la memoria dei nostri migliori esempi.”

Tutto è pronto per l’appuntamento di dopodomani a San Luca (RC), dove si svolgerà la grande manifestazione organizzata in occasione dell’anniversario della strage di Capaci anche dall’Associazione 
Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere).
“E’ una giornata in memoria di tutte le Vittime del Dovere e di ogni forma di criminalità – dice Mirko Schio, Presidente di Fervicredo -, perché il 23 maggio ormai è assurto a giorno che per il suo altissimo valore simbolico rappresenta tutte le date tragiche che hanno segnato questo Paese, che ha perso così tanti eroi in nome del bene comune. E non è certamente un caso se questa iniziativa si chiama ‘…Per ricordare!’, perché il nostro prioritario impegno, da Nord a Sud del paese, è quello di tenere viva la memoria dei nostri migliori esempi, di esaltare la dignità ed il coraggio dei loro Familiari, di promuovere la più profonda solidarietà verso chiunque ancora porti su di sé le tracce dei sacrifici compiuti in nome della Patria”.


lunedì 20 maggio 2019
Fervicredo all’inaugurazione della “Piazza Vittime del Dovere”

Sirolo: “Guardare sempre a chi ci ha insegnato ad essere migliori”
“La vita dei morti è riposta nel ricordo dei vivi”.
“Così recita il brocardo di un Cicerone senza tempo, ma attuale più che mai, perché ancora testimonia il dovere di ricordare l’esempio di chi ha dato tutto per gli altri, che è la nostra forza e la fonte del coraggio di essere persone e cittadini migliori. Ecco perché Fervicredo è accorsa all’invito del Comune di Sirolo per l’inaugurazione della Piazza Vittime del Dovere che, lungi dall’essere un passaggio formale, è stata la bellissima testimonianza della sensibilità di amministratori impegnati a curarsi della vera e profonda crescita civile della comunità. Un’iniziativa che speriamo possa ripetersi tante altre volte, in tanti altri luoghi di un’Italia che viva nel solco tracciato dai nostri eroi quotidiani e silenziosi”.

Allegati
» continua a leggere

Page 1 of 6First   Previous   [1]  2  3  4  5  6  Next   Last   

Copyright 1999 - | FER.VI.CR.eDO. Tutti i diritti riservati